I classici della letteratura russa

Classici della letteratura russa. Dostoevskij
Fedor Dostoevskij. Foto: spartan red

Un ottimo modo per immergersi nella cultura e imparare la lingua è leggere i grandi classici della letteratura russa. Soprattutto di quella ottocentesca. I migliori titoli. 

L’epoca d’oro della lettatura russa è il XIX secolo, nella Russia degli Zar. Dopo la Rivoluzione, la letteratura è stata costretta a rintanarsi a lungo nei samizdat, l’auto produzione dei laboratori clandestini.

Riportiamo un titolo per grande autore dei classici della letteratura russa. In italiano e quando è possibile in lingua originale.

1. Lev Tolstoj – Guerra e Pace / Anna Karenina

    1. Non si può prescindere da Guerra e Pace. Per alcuni un mattone, per altri, una pietra miliare.

In lingua originale di Tolstoj consigliamo invece il meno impegnativo Anna Karenina.

 

2. Fedor Dostojevski – I fratelli Karamazov

Dostojevski è il nostro scrittore russo preferito, ed è difficile scegliere tra i fratelli Karamazov, Delitto e Castigo, l’idiota e il giocatore.

 

3. Anton Checov – Capolavori

Checov è più conosciuto come autore teatrale che romanziere. In ogni caso di capolavori si tratta.

 

4. Vladimir Nabokov – Lolita

Un altro classico assolutamente imperdibile. Lolita è un modo di essere ormai. Che vi proponiamo sia in edizione Adelphi, che in lingua originale.

 

5. Bulgakov – Il Maestro e Margherita / Cuore di Cane

Michail Bulgakov per alcuni è uno scrittore atipico nel panorama della letteratura russa. E’ anche uno dei preferiti dagli insegnanti per aiutare gli studenti di lingua. In italiano raccomandiamo Il Maestro e Margherita. In russo vi proponiamo Sobach’è Serdce, tradotto nella nostra lingua come Cuore di Cane.

6. Varlan Salamov – I racconti della Kolima

Ah la Kolima, la mitica strada delle Ossa! Ispiratrice del pellegrinaggio dell’Azzurro. E’ grazie ai racconti di Varlan Salamov, se sappiamo gli orrori della Siberia più estrema.

7. Gogol – Racconti di Pietroburgo

Aspettando Gogol, verrebbe voglia di dire, dopo aver letto i Racconti di Pietroburgo. Lascio parlare la Sinossi su Amazon dell’opera maestra di Nikolaj Gogol, casomai vi venisse voglia di farvi un giro in Prospettiva Nevski. Con o senza Battiato.

Un barbiere si sveglia di buon’ora, si alza dal letto, spezza il pane appena sfornato, vi scorge dentro “qualcosa di biancheggiante”: un naso. Prende così avvio uno dei racconti più celebri della letteratura di tutti i tempi, affiancato in questa raccolta da altri quattro, non meno significativi e famosi

 

E per finire questa prima carrellata sui grandi classici della letteratura russa, vi segnaliamo quest’altro racconto di Gogol, col doppio testo inglese/russo, tradotto riga per riga.

Rispondi