I segreti del cirillico, l’alfabeto russo

cirillicoNella lingua russa esistono 33 lettere, di cui 21 sono consonanti, 10 sono vocali,  e 2 lettere, o meglio segni, non hanno nessun suono. L’alfabeto usato è una variazione del cirillico, comune a tutte le lingue slave e altre parlate nella ex Unione Sovietica.

Dopo un primo impatto un po’ shockante, l’alfabeto cirillico non è ostico come sembra e si può imparare a leggerlo in fretta, una volta memorizzate le poche lettere che non ci sono nell’alfabeto latino e riconosciuti i falsi amici.

Prendo e riporto da Wikipedia, la tabella completa

carattere stampatello corsivo Traslitterazione alfabeto romano  Traslit. anglosassone pronuncia
А а А а A A a
Б б Б б B B b
В в В в V V v
Г г Г г G G g di “gatto”; v nei gruppi “-егo” e “-огo”
Д д Д д D D d
Е е Е е E Ye, E ie di “ieri”
Ё ё Ё ё Ё Yo io di “iota”, sempre accentata
Ж ж Ж ж Ž Zh j del francese “jardin”
З з З з Z Z s sonora di “sbaglio”
И и И и I I i
Й й Й й J J i breve, come in “iato”
К к К к K K c dura di “casa”
Л л Л л L L l
М м М м M M m
Н н Н н N N n
О о О о O O o
П п П п P P p
Р р Р р R R r
С с С с S S s sorda di “sì”
Т т Т т T T t
У у У у U U u
Ф ф Ф ф F F f
Х х Х х CH Kh ch del tedesco “achtung”
Ц ц Ц ц C Ts z sorda di “ozio”
Ч ч Ч ч Č Ch c dolce di “ciao”
Ш ш Ш ш Š Sh sc di “scivolo”
Щ щ Щ щ ŠČ Sch come il precedente, palatalizzato
Ъ ъ Ъ ъ “segno duro”, non palatalizza la consonante precedente (la consonante non ha particolarità nella pronuncia)
Ы ы Ы ы Y Y “ery”, “i” centrale, pronunciata alzando il corpo della lingua verso la sezione centrale del palato
Ь ь Ь ь “segno debole”, palatalizza la consonante precedente (la consonante deve essere pronunciata con il corpo della lingua che tocca la sezione alveolare del palato)
Э э Э э Ė E e di “ecco”
Ю ю Ю ю JU Yu iu di “iuta”
Я я Я я JA Ya ia di “iato”

Cirillico, i falsi amici

I falsi amici in genere sono quelle parole che somigliano molto a parole italiane, ma con significato diverso.. Per esempio l’espressione inglese “of course”, che non vuol dire “di corsa”, ma “certamente”. O la parola spagnola “aceite”, traduzione di “olio” e non di “aceto”, per arrivare a casi limite del tedesco “cald” (o dell’inglese “cold”), che invece di significare “caldo”, si traducono con “freddo”!

Nel cirillico i falsi amici sono quelle lettere simili o identiche a quelle latine, ma che in russo indicano lettere diverse. Le lettere a cui fare speciale attenzione sono:

B, che è equivalente alla nostra V

P, che è equivalente alla nostra R

C, che è equivalente alla nostra S

Y, che è equivale alla nostra U

H, che è equivalente alla nostra N

X, equivalente al nostro CH

Per ulteriori approfondimenti, rimando a questa pagina di Russo facile.

Rispondi